ITINERARI

Per il vostro tempo libero vi suggeriamo percorsi diversi per le vostre esigenze:
Escursione nel "Vallone degli Invincibili e Barma D'Aut".
Il "Vallone degli Invincibili e Barma D'Aut", per l'ambiente suggestivo e selvaggio ancora integro che offre, ma soprattutto per l'importanza storica che riveste, è da considerare uno dei siti turistici più interessanti della Val Pellice. Infatti, sotto le "barme" e tra gli anfratti quasi inaccessibili di questo vallone, trovarono rifugio e riparo numerosi valdesi che si videro costretti a lasciare il fondo valle per sottrarsi all'imposizione di abiura, decretata da Vittorio Amedeo II di Savoia, dopo la revoca dell'Editto di Nantes (1685).
Percorso sportivo. Per chi ama fare Trekking possibilità di Escursioni con dislivelli alla portata di tutti ed eventuali ascese a vette della Valle (M. Boucie mt.2998, M. Palavas mt.2929, M. Manzol mt.2931, M. Granero mt.3171, M. Meidassa mt.3105, M. Frioland mt.2725, M. Viso mt.3841). Sono segnalati sul territorio vari percorsi di mountainbike. A pochi passi dal Bed and Breakfast Bessè sono attrezzate Palestre di Arrampicata Sportiva ; altre si possono trovare nel Comune di Bobbio Pellice (Conca del Prà) e a Rora'. Nel periodo Invernale si possono effettuare gite di Sci-Alpinismo (M. Vandalino mt.2121, M. Sea Bianca mt.2720, Col Selliere mt.2826) e Arrampicate su Cascate di Ghiaccio. Inoltre sono presenti, a pochi km., strutture per chi vuole praticare, Hokey su Ghiaccio, nuoto, calcio e tennis.
Percorso storico-religioso. A Villar Pellice la Chiesa di San Maurizio e il Tempio Valdese risalenti ai primi del 1700; a Bobbio Pellice il monumento che a Sibaud ricorda il giuramento di fede dei Valdesi rientrati nel 1689 dall'esilio; i ruderi del Castello dei Bigliori al Ciastel; le rovine del Forte di Mirabuc sulla strada che porta al Prà; ad Angrogna i luoghi storici valdesi della Ghieisa d'la Tana , del Monumento di Chanforan e del Coulege dei Barbi; a Torre Pellice il Museo Storico e la Casa Valdese con la ricca Biblioteca, il Bars d'la Tajola (nascondiglio dei Valdesi), l'altare protostorico in località Bo del Tour.
Percorso culturale. A Villar Pellice l'ecomuseo feltrificio Crumière, ospitato nella costruzione adibita a stabilimento nel 1904, presenta macchinari tuttora funzionanti utilizzati per la produzione del feltro, spazi per proiezioni e per attività di sperimentazione; a Bobbio Pellice il Giardino Botanico B. Peyronel sul Colle Barant; a Luserna San Giovanni il Borgo Medioevale di Luserna Alta con la Loggia dei Mercanti, il Palazzo dei Conti e la Torre di San Francesco, l'Osservatorio Astronomico gestito dall'Associazione Urania; a Rorà l'ecomuseo della pietra che, in un edificio del paese, documenta la storia dei contadini e dei cavatori di pietre attraverso gli oggetti di uso comune e, nella Cava del Tupinet, presenta le condizioni delle vecchie cave rorenghe; a Torre Pellice le Gallerie d'arte contemporanea "Filippo Scroppo" e "Tucci Russo", il Mulino in Borg. Santa Margherita, recuperato e utilizzato per scopi didattici.

C'era una volta il Bessé - Bed and Breakfast
Vallone degli Invincibili - Borgata Bessè 5 - 10060 Villar Pellice (TO)
- (+39) 327 8434625 - Facebook
Informativa privacy

Project Development and Graphic Design by "Guscio Web Art Master"
Version 1.1 - Copyright 2012 © All Rights Reserved